cura del gatto, I consigli della Catsitter, Uncategorized

Come spazzolare un gatto dal pelo lungo

cat_sitter_alessandra_come_spazzoalre_gatto_pelo_lungo

Cat sitter a Milano

I consigli della Catsitter: come spazzolare un gatto dal pelo lungo. Scopriamo insieme come fare!

Per il gatto dal pelo lungo la spazzolatura aiuta l’animale a perdere le ingenti quantità di pelo che altrimenti si sedimenterebbero dentro casa. Per questo tipo di gatto, il pelo perso è maggiore perciò la spazzolatura dovrà avvenire spesso. Se il gatto vive in casa lascerà molto pelo ovunque; e se capita che il gatto esce fuori è in grado di riportare più facilmente zecche e pulci con se.

Si consiglia di spazzolare un gatto dal pelo lungo almeno una volta al giorno per 15.30 minuti, utilizzando pettini in ferro a denti larghi, forbici, lozione sciogli nodi, spazzole di setole naturali e un guanto in gomma.

Anche lui inizia a perdere il pelo verso la fine di dicembre e continua a perderlo fino a primavera inoltrata. Quando ha messo su il pelo estivo si ferma. A settembre inizia la nuova produzione del pelo invernale che dura fino a dicembre. Quindi il periodo in cui insistere con lo spazzolare il gatto è da dicembre fino a maggio o giugno.

Come fare?

  1. Prima di iniziare a spazzolare un gatto dal pelo lungo occorre metterlo a suo agio, e lo si fa scegliendo il momento in cui è più tranquillo (i momenti migliori sono dopo i pasti). Se vuoi, per tranquillizzarlo maggiormente, puoi aggiungere coccole e massaggi prima e durante la spazzolata.
  2. Una volta a settimana puoi cospargere sul pelo del gatto, prima della spazzolata, un’apposita polvere per la spazzolatura che ti aiuti a districare il pelo.
  3. Inizia a spazzolare il gatto dal pelo lungo con un pettine a denti larghi per sciogliere i nodi.
  4. Una volta passato il pettine a denti larghi prendi la spazzola di setole naturali, fatta apposta per non spezzare i peli, e comincia a pettinare il gatto. Con questa spazzola puoi pulire tutto il mantello incluse la coda e la parte inferiore.
  5. La spazzolata deve seguire sempre la direzione del pelo tranne per alcune razze (Persiano, Esotico, Birmano, ecc.), mai contropelo. Il gatto dal pelo lungo va spazzolato cominciando dalla pancia, zampe e per ultimo il dorso, facendo attenzione a non passare sulle orecchie o capezzoli. Sulla zona della pancia e del dorso la perdita di pelo sarà più abbondante.
  6. Se incontri nodi difficili da sciogliere aiutati con le forbicine, tagliando via il nodo che si è formato e facendo attenzione a non ferire la pelle del gatto.
  7. Già che ci sei controlla lo stato della cute del gatto e verifica la presenza di parassiti.
  8. Una volta terminata la spazzolata, utilizza il guanto cardatore che con le sue setole raccoglie i peli in superficie. Basta passarlo sul manto del gatto come se lo stessi accarezzando.
  9. Prendi lo spazzolino e comincia a pettinare il gatto sul muso, facendo attenzione agli occhi.
  10. Se noti della forfora mentre spazzoli il pelo del gatto non preoccuparti, è del tutto normale, insieme al ricambio del pelo c’è anche il ricambio della pelle.
  11. Ricordati di pulire la spazzola di tanto in tanto perché si intaserà di pelo. Così facendo di volta in volta aumenterai la sua efficienza.
  12. Regala al gatto un bocconcino per stare accucciato e permetterti di spazzolarlo.
  13. La spazzolata della coda potete lasciarla per ultima perché il gatto non adora essere pettinato lì.

Ricorda che spazzolare il gatto è molto importante per avere un buon ricambio cutaneo. Evita che l’animale si inghiotta troppa quantità di pelo e che si depositi in giro per la nostra casa.

Cat sitter a Milano


Contatta la tua Cat Sitter a Milano
Compila questo form per metterti in contatto con me e dare al tuo gatto tutta la compagnia e le attenzioni che merita. Ti risponderò entro 24 ore. Tutti i campi con * sono obbligatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *