Per i più bisognosi

cat-sitter-milano-per-i-più-bisognosi

Cat sitter a Milano

Il gatto va seguito fin da piccolo, sopratutto durante il periodo di post giovinezza, ossia la vecchiaia, quando potrebbero cominciare a presentarsi alcuni disturbi e a diventare più bisognoso di attenzioni. Tenere sotto controllo il tuo gatto è la cosa migliore che puoi fare. Di seguito troverai alcuni consigli per i gatti più bisognosi.

Per i gatti meno giovani

cat-sitter-milano-gatto-ale

Se pensiamo che i gatti rimangano sempre svegli e pimpanti negli anni stiamo commettendo un grosso errore perché dovete sapere che anche i gatti invecchiano, soltanto che a loro non vengono i capelli bianchi e nemmeno le rughe. Il padrone che conosce ormai bene il suo gatto percepirà verso il decimo anno di età un cambiamento nei comportamenti come una maggiore pigrizia, lentezza dei movimenti, mancanza di voglia di giocare; sono fattori che ci segnalano l’avanzare dell’età del gatto. Col tempo diventano sempre più bisognosi.

Un gatto anziano ha bisogno di maggiori cure e attenzioni per stare attenti e controllare eventuali sintomi di malattie in corso, in quanto può ammalarsi più facilmente ed è per questo che è così importante effettuare controlli regolari.

Come comportarsi con un gatto anziano?

Un gatto anziano rischia di diventare con l’avanzare dell’età più pigro con delle conseguenze negative sulla sua salute. Questo è un momento delicato, in cui sono più bisognosi di attenzioni. Per via della ridotta attività fisica potrebbe ingrassare per questo la sua dieta dovrà essere controllata nelle dosi e nella qualità degli alimenti. In caso contrario, può diminuire di peso per via della mancanza di appetibilità che in un gatto anziano si fa più presente. Perciò, in età avanzata è assolutamente da controllare la dieta del gatto.

Fatelo giocare il più possibile, cercate di incentivarlo nel movimento: non può che fargli del bene. Tuttavia ricordatevi che con l’età le ossa del gatto diventeranno più fragili e potrebbero avere problemi, per esempio, a saltare: in questi casi potete aiutarlo fornendo delle “scale” rudimentali (una scatola da scarpe a fianco del letto andrà benissimo) così che le sue articolazioni non si stressino più del necessario.

Evitate di stressare un gatto anziano con cambi di ambiente (traslochi) o di routine quotidiana che per lui sono fondamentali.

Con l’età avanzata anche la digestione diventa sempre più complicata perciò è meglio dare al gatto anziano cibo umido e facilmente digeribile.

Un gatto anziano avrà meno voglia di pulirsi perciò meglio controllare quotidianamente lo stato igienico del gatto, pulirlo, specie nei punti dove lo sporco tende ad accumularsi e sciogliamo dei nodi se ci sono. Tutte attenzioni che lo tengono lontano da possibili infezioni.

Hai un gatto anziano e hai bisogno di qualcuno che controlli come sta a casa mentre tu sei via?

Se hai bisogno di una catsitter a Roma per la cura del tuo micio anziano mandami una richiesta di prenotazione compilando il form sottostante. Il mio servizio di catsitting offre assistenza per qualsiasi gatto in tutta Roma, garantendo prestazioni professionali e specializzate. In questo modo puoi esser sicuro di prenderti cura del tuo gatto.

 

Per i gatti malati

Un gatto avvicinandosi all’età anziana può sviluppare molte malattie, alcune senza cure, altre letali come la leucemia felina.

Come faccio a capire quando il mio gatto sta male?

cat-sitter-milano-gatto-malato

Il gatto è un animale molto riservato per questo è difficile capire se sta male o no. Se sei un attento osservatore del tuo micio potresti notare dei cambiamenti, come per esempio:

  • L’isolamento → un gatto quando sta male si isola o per lo meno, sarà meno socievole del solito. Se fa così controlliamo che sia tutto apposto perché forse potrebbe avere qualcosa che non va;
  • Il gatto non mangia → altro segnale è l’inappetenza del micio. Di solito il gatto finisce la sua dose di cibo giornaliero, teniamo sotto controllo la sua alimentazione.
  • Beve molta acqua → attenzione, se vedete che il gatto comincia a bere in continuazione, sia dalla ciotola che in lavandino, ovunque ci sia dell’acqua, potrebbe non stare bene;
  • Lo stato del pelo → il pelo di un gatto ci dice molto dello stato di salute del micio. Se è sporco il gatto non si pulisce, ciò potrebbe significare che non sta bene;
  • Riflessi diminuiti → se ti sembra molto più assonnato del solito e non risponde al tuo richiamo potrebbe avere la febbre;
  • Vomito e diarrea → come potete immaginare da soli, non sono sintomi di una buona salute;
  • Variazione di peso → può stare apparentemente bene ma perdere peso;
  • Tendono a dormire di più;
  • Alito sgradevole → se l’alito del gatto puzza significa che c’è un problema in corso.

Cosa fare?

cat-sitter-a-domicilio-milano-gatto-malato-

La prima cosa da fare è portare il gatto dal veterinario, il quale riconosciuta la patologia ti darà le giuste cure da far seguire al tuo gatto. E’ molto importante inoltre fare vaccinazioni al tuo gatto insieme a una corretta e sana alimentazione.

Hai bisogno di aiuto per prenderti cura del tuo gatto malato?

Se hai bisogno di una Cat sitter a Milano per la cura del tuo micio malato mandami una richiesta di prenotazione compilando il form sottostante. Il mio servizio di Cat sitting offre assistenza per qualsiasi gatto in tutta Milano, garantendo prestazioni professionali e specializzate. In questo modo puoi esser sicuro di prenderti cura del tuo gatto.

Cat sitter a Milano


Contatta la tua Cat Sitter a Milano
Compila questo form per metterti in contatto con me e dare al tuo gatto tutta la compagnia e le attenzioni che merita. Ti risponderò entro 24 ore. Tutti i campi con * sono obbligatori.