Il gatto Orientale

Catsitter_alessandra_gatto_orientale

Cat sitter a Milano

Vuoi saperne di più sul gatto Orientale? Leggi sotto cosa c’è da sapere.

Maschio Femmina
Taglia Media Media
Peso 5 kg 4 kg
Pelo Corto – semilungo Corto – semilungo
Colori Di colore uniforme, senza marche tabby o ombreggiature in soggetti non agouti. Di colore uniforme, senza marche tabby o ombreggiature in soggetti non agouti.
Vita media 15 anni 15 anni
Prezzo 100 euro 100 euro
Provenienza Tailandia Tailandia
Consigliato a Chi vive in appartamento Chi vive in appartamento

Origini del gatto Orientale

Catsitter_Ale_gatto_orientale

Il gatto Orientale proviene dalle terre della Tailandia, luogo dove sono stati rintracciati i geni del gatto. Nella capitale Ayuda invece, si è venuti a conoscenza di un libro chiamato “Il poema del gatto”, che riporta numerose illustrazioni di un gatto del genere, dal manto marrone, blu, bianco e argentato. Condivide con il Siamese la stessa origine e alcuni tratti genetici, soltanto che, mentre il Siamese ha gli occhi azzurri e punte colorate, l’Orientale ha occhi verdi e tinta unita.

Dalla Tailandia il gatto Orientale raggiunge l’Inghilterra nel 1884 attraverso un programma selettivo ed è proprio da questi che si sviluppò la razza del gatto Orientale. Negli anni Settanta l’Orientale venne importato negli Stati Uniti dove furono sviluppate nuove selezioni e dove la razza ottenne un riconoscimento ufficiale.

Aspetto fisico del gatto Orientale

Catsitter_alessandra_milano_gatto_orientale_carattere

Il gatto Orientale ha un corpo elegante, con linee affusolate e ossatura leggera, snello, scattante, agile e muscoloso. La testa si distingue per la sua caratteristica forma a cuneo e le orecchie grandi e appuntite, larghe alla base, poste diagonalmente ai lati della testa. Gli occhi hanno un taglio a mandorla e sono posizionati in obliquo. La coda è molto lunga con la base sottile e appuntita infondo.

Il pelo del gatto Orientale può essere corto o semilungo, quest’ultimo è stato ottenuto incrociando l’Orientale a pelo corto con gatti Balinesi. In genere il gatto Orientale ha il pelo cortissimo, fine, lucido, setoso e morbido al tatto, molto aderente al corpo, quasi privo di sottopelo.

Carattere del gatto Orientale

E’ un gatto affettuoso e socievole soprattutto con il suo padrone, che segue ovunque in cerca di coccole e tenerezze. L’Orientale ama molto stare in braccio o sulle nostre gambe. Non lasciare mai il gatto da solo perché ha bisogno di costante compagnia, senza le giuste attenzioni il gatto Orientale comincia ad essere dispettoso. Perciò va bene se sta in compagnia della famiglia o di altri animali, l’importante è non ignorarlo. E’ molto vivace, adora giocare, ma si può anche addomesticare tanto da portarlo a guinzaglio. Infine è un gran chiacchierone, con i suoi miagolii continua cerca di catturare la vostra attenzione.

Come prendersi cura di un Orientale

E’ importante anche tenere pulite le orecchie del gatto Orientale, se serve anche usando prodotti specifici, e nel periodo della muta dare una passata con un panno al mantello anche per non avere in giro peli in ogni locale. Altrimenti il gatto Orientale può essere spazzolato almeno una volta a settimana con una spazzola piuttosto morbida. Le unghie possono essere spuntate con apposite forbicine. L’alimentazione del gatto orientale va controllata: deve essere sana ed equilibrata, non solo secca. Proteggetelo da pioggia, umidità e correnti d’aria, che potrebbero causargli problematiche respiratorie.

Cat sitter a Milano


Contatta la tua Cat Sitter a Milano
Compila questo form per metterti in contatto con me e dare al tuo gatto tutta la compagnia e le attenzioni che merita. Ti risponderò entro 24 ore. Tutti i campi con * sono obbligatori.